Monday, September 29

To work as social educator...


Trabajar como educadores: el educador, reconocido, coordinador, interino, proyectista, libre profesional, empresario, dirigente...
Tantas veces los roles del educador que trabaja con las personas a través de las relaciones. Pero cual es la crítica? Cuales son los nuevos desafíos? Cuales son los valores éticos que sostienen su actividad cotidiana? Cuales son los escenarios futuros en Italia y en el mundo? Como cambia la profesión con los cambios de las personas, de la comunidad con quien trabaja?

To work as social educator: the educator, acknowledged, coordinator, untypical worker, registered, businessman, manager … the educator has several aspects and roles when he works with individuals in the internal actions. But what are the critical point? What are the new frontiers? What are the ethic values that support day by day life? What are the next guide lines in Italy e in the world? How does the social educator work change with individuals and commonwealth where is work?

Lavorare come educatori: l'educatore, riconosciuto, coordinatore, precario, progettista, libero professionista, imprenditore, dirigente...
Tanti volti e ruoli per l'educatore che opera con le persone attravesro la relazione. Ma quali sono le criticità? Quali sono le nuove sfide? Quali sono i valori etici che sostengono la sua attività quotidiana? Quali sono gli scenari futuri in Italia e nel mondo? Come cambia la professione con i cambiamenti delle persone, delle comunità con cui lavora?

5 comments:

Anonymous said...

Complimenti ! un'ottima iniziativa per evidenziare il valore del mondo nel quale operiamo, fatto di grandi fatiche, ma anche di persone straordinarie che ci mettono "piedi", "testa" e "cuore". Un grande ringraziamento ed incoraggiamento dunque a chi ha iniziato questa nuova avventura che si chiama Giornata mondiale, che si chiama Blog e che ci pone domande davvero intriganti.
Grazie AIEJI grazie ANEP !

Dario Fortin

Fabio said...

Indubbiamente una bella iniziativa! Spero che questo spazio d'incontro possa rendere evidente un'attività professionale spesso bistrattata o, ancor peggio, divinizzata come risolutrice dei problemi sociali. Buon lavoro a tutti e grazie per l'iniziativa.

http://educaweb.altervista.org

Anonymous said...

Un'iniziativa che x molti educatori rappresenta un risultato per evidenziare l'importanza di una professione spesso ed in alcuni contesti territoriali poco valorizzata.
Grazie a coloro che lo hanno reso possibile...
MariaPaola Cinelli

Aieji - Anep said...

Mi piacerebbe aprire un dibattito sui singoli articoli del codice deontologico che ANEP ha elaborato, Vi invito a leggerlo (c'è anche la versione in inglese) http://www.anep.it/nuovosito/chisiamo/codice.htm . Il codice offre molti spunti sulla qualità del lavoro socio-educativo e di chi la esercita...

I'd like to invite you to discuss about the chapters in ANEP Ethical Code (you can read it in English, too) http://www.anep.it/nuovosito/chisiamo/codice.htm . Our Ethical Code offers many suggestion to discuss about quality and prioirties in social educators' work.

andrea said...

ottimo...e speriamo prenda sempre più piede a tutti i livelli.
L'educatore è agente del cambiamento nel micro e nel macro siamo noi che col sale insaporiamo la vita
grazie

Andrea Saccani